Cosa sono le Posture ed esercizi pratici

Come primo passo cercheremo di definire il concetto di Postura.

In ambito chinesiologico la postura viene intesa come:

“la posizione del corpo nello spazio, in relazione ai vari segmenti ossei ed alle forze interne ed esterne che agiscono su tutte le parti del corpo.”

La postura è una caratteristica del nostro corpo che riflette, come detto, forze esterne (stile di vita, stress, ecc.) e forze interne, più strettamente connesse anche con i nostri stati d’animo.

Come sappiamo la Postura del nostro corpo varia e molto spesso assume delle connotazioni negative; il classico esempio sono le spalle curve, l’addome in fuori, un’iperlordosi, ecc.

Tutti questi aspetti vengono racchiusi nel concetto di Postura Errata.

Quando invece si parla di Posture si intendono quegli esercizi speciali che sono alla base della ginnastica Posturale.

Le Posture sono specifiche posizioni di tutto il corpo, che il personal trainer fa assumere al soggetto, per poter ottenere delle correzioni.

Tali Posture nascono dallo studio di come il corpo del soggetto si muove e dalla sua rigidità. Molto spesso la rigidità muscolare è la principale causa di una moltitudine di dolori.

Il motivo per cui le Posture sono posizioni globali, ovvero che prevedono il posizionamento di tutto il corpo in una determinata maniera, è che solo in questo modo si riesce ad allungare veramente i muscoli.

Infatti i nostri muscoli sono organizzati sotto forma di catene fortemente interconesse, denominate catene cinetiche. Di conseguenza per ottenere l’allungamento di un determinato muscolo non si può non passare dall’allungamento di tutta la catena cinetica che lo comprende.

Per esempio, l’insieme dei muscoli posteriori del corpo sono considerati come un’unica catena cinetica tesa dalla punta delle dita dei piedi alla linea occipitale, regione posteriore del cranio. Di conseguenza, per allungare veramente i muscoli della schiena, bisogna ricorrere ad alcune Posture che permettano in allungamento l’intera catena cinetica posteriore.

Un esercizio analitico, ovvero su un muscolo solo, per esempio il dorsale, avrebbe pochissimi effetti rispetto ad un esercizio posturale, che comprenda l’allungamento contemporaneo dei muscoli dal piede al collo.

La base della ginnastica posturale sono tre posture, chiamate anche le tre squadre di Mezieres, e prevedono:

  1. soggetto supino e con le gambe a 90° distese in alto
  2. soggetto seduto con gli arti inferiori tesi ed il busto eretto a 90°
  3. soggetto in piedi con le gambe tese ed il busto flesso a 90°

Tutte le sedute di ginnastica posturale prendono spunto da queste tre posture. Successivamente il professionista modificherà il lavoro introducendo varianti che renderanno gli esercizi più efficaci.

Scheda di esercizi posturali di partenza:

Questo semplice protocollo è da eseguire 2 volte alla settimana per un tempo che va dai 10 ai 20 minuti, a secondo dal grado di concentrazione che ci mettete e dal tempo che avete a disposizione.

Sono esercizi posturali di base che permettono l’acquisizione di una maggior consapevolezza della propria postura e un graduale miglioramento dell’elasticità muscolare. Durante gli esercizi va ricercato un lieve dolore muscolare, in quanto è sinonimo di un buon allungamento della catena cinetica.

Già dopo 2 settimane vi sentirete meglio.

Scheda:

  • Sdraiato con gli arti distesi → prendere coscienza della respirazione e del movimento del tronco
  • Sdraiato con gli arti distesi → durante l’espirazione contrarre gli addominali e schiacciare la schiena per terra
  • Sdraiato con gli arti distesi → come prima ma aggiungere la spinta delle mani verso il basso, cercando di aumentare la distanza tra la spalla e l’orecchio
  • Sdraiato → appoggiare le gambe al muro e respirare normalmente
  • Sdraiato → come prima ma aggiungere che ad ogni espirazione si deve cercare di distendere le gambe appoggiate al muro verso alto. Si sentirà bruciare i muscoli dietro le cosce.
  • Ripetere per 10 volte
  • Alzarsi lentamente e camminare per recuperare e sciogliere le fatiche.

Contattatemi per avere ulteriori informazioni o per dei semplici consigli individualizzati sulle vostre necessità.

Richiedi la tua scheda di allenamento posturale, ti verrà spedita direttamente sulla tua email.

Tutto in omaggio

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (rischiesto)

Età

Altezza

Peso

Attività lavorativa

Attività sportiva (se presente, durata e frequenza)

Obiettivi

Conosce la tecnica S.M.A.R.T.?
sino

Note